Presentazione Blog!

Grazie per avermi scelto!!!

Il mio blog si occupa di aiutarti ad affrontare ciò che ti impedisce di Vivere la Vita che meriti. All'interno troverai suggerimenti e consigli per avere il meglio dalla Tua Vita... ( anna-lifecoach)

lunedì 23 gennaio 2012

Come far pace con il ricordo di una persona cara che non c'è più...

Dentro di noi vivono molte situazioni psichiche irrisolte, come se noi stessi fossimo “ tanti “, una vera popolazione che esige un equilibrio psichico. Dobbiamo concretizzare il dolore, dobbiamo osservarlo con una certa distanza.Il bambino porta con sé un piccolo grande segreto che è l’Amore, quello che chiede agli adulti è solo di lasciare questo dono innato pulito, autentico senza ricorrere alle finzioni. A tutti è stato tolto qualcosa e colui che, ogni tanto, manifesta quello che non va si trova un passo avanti sul cammino EVOLUTIVO, rispetto a coloro che si presentano perfetti e negano la parte ombra. C’è bisogno di dissolvere il rancore, far pace con una nostra parte interiore, instaurare una nuova comunicazione con quella persona cara che non c’è più, un contatto psicologico e spirituale più intimo di grande valore affettivo e in aggiunta s’incomincia a creare un’armonia con se stessi.
Quando ti capita di sognare spesso un defunto, o pensarlo
 scrivigli una lettera, prenditi del tempo nel farlo, mentre lo fai non fermare le emozioni,piangi pure durante la scrittura. Il pianto è un caro amico che arriva e discretamente se ne va, lavando le ferite.
Ripercorri i momenti felici che avete vissuto insieme,  quelli che ti hanno provocato dolore e quelli che ti hanno permesso di crescere. La lettera diventa un gioiello, un dono sul quale ritornare per un sentire sempre migliore, i sentimenti diventano maturi, facendo cadere così le resistenze infantili.

0 commenti:

Posta un commento