Presentazione Blog!

Grazie per avermi scelto!!!

Il mio blog si occupa di aiutarti ad affrontare ciò che ti impedisce di Vivere la Vita che meriti. All'interno troverai suggerimenti e consigli per avere il meglio dalla Tua Vita... ( anna-lifecoach)

sabato 28 gennaio 2012

La colazione

La colazione ritengo che sia il pasto principale, quello che ci dà la carica per affrontare l’intera giornata ecco perché è fondamentale dedicare del tempo a questo pasto. Il nostro metabolismo è a tutt’oggi quello del cacciatore primitivo; non mangiando al risveglio tendiamo a risparmiare le energie sino al pasto successivo, e quindi non bruciamo calorie. Una colazione ben bilanciata dice invece al nostro corpo che non deve operare nessun risparmio energetico, che può attivare tutti i metabolismi psichici e fisici e che può quindi tranquillamente utilizzare le sue risorse.
Una prima colazione nutriente permette di iniziare la giornata con vitalità senza arrivare stanchi ed affamati alla pausa pranzo. Se voi andate a scuola, al lavoro o semplicemente avete altre occupazioni, senza una sana colazione, vi ritrovate poi durante il corso della giornata a compensare le carenze, con il rischio di eccedere e di ingrassare.
Secondo un indagine dell’Eurisko, scopriamo che oltre 8 milioni di italiani (17%) saltano la prima colazione. A questa percentuale di inappetenti si affianca un 15% che al risveglio consuma solo un caffè e un altro 18% che fa colazione al bar e rigorosamente di fretta. ben il 15% della popolazione, però, si accontenta solo di bere un caffè senza mangiare nulla. Di fatto, dunque, è solo il 77% a mettere nello stomaco qualcosa di solido, e resta, inoltre, un 8% per il quale la prima colazione non esiste proprio come pasto. Una buona notizia è che i più assidui della prima colazione sono proprio i giovani, con una percentuale bassissima (5%) di quelli tra i 14 e i 24 anni che dichiara di non consumare mai questo pasto. Ed è consumata soprattutto a casa (87%). Una nota negativa invece è quella che la prima colazione resta ancora un pasto troppo frettoloso (15 minuti al massimo tra preparazione e consumo) e solitario (il 46% degli italiani).

 il 92% degli italiani fa colazione,  e che il 25% preferisce il bar. Bene, no! Direte voi. Vediamo nei dettagli:
                              ORE 7.00 ANALIZZIAMO LA TAVOLA DEGLI ITALIANI:

                          

caffè, latte, yogurt,zucchero bianco, brioche, cornflakes,fette biscottate, merendine, biscotti.
La caffeina è l’ingrediente principale del caffè, un alcaloide che  indebolisce il corpo riducendo le difese immunitarie. Stimola e distrugge le ghiandole surrenali, influisce sul nostro sistema cardiovascolare ( ipertensione, colesterolo, aritmie e palpitazioni, agisce negativamente sull’apparato digerente ( ulcere, diarrea, nausee, malassorbimento di nutrienti). Sono stati riscontrati evidenti collegamenti con cancro alla vescica negli uomini e quello al seno nelle donne.
Il latte e latticini vengono sconsigliati perché in essi vanno a finire gli ormoni, sia per le sostanze chimiche che vengono somministrate agli animali, sia per la loro alta percentuale di grasso, che il nostro organismo fatica a smaltire; ed infine l’eccessivo uso ( incredibile a dirsi)determina un calo di Sali minerali indispensabili alle ossa.
Altresì lo zucchero bianco crea forti dispersioni di Sali minerali e indebolimento dei vasi sanguigni. Il nostro organismo per metabolizzare un cucchiaino di zucchero bianco impiega di media 4 ore! Considerando che lo zucchero bianco subisce dai 47 ai 52 processi chimici, è meglio sapere cosa mettiamo in bocca!
La brioche uno dei cibi meno salutari in assoluto a causa del frequente utilizzo di grassi vegetali idrogenati. Il basso potere saziante e l'alto contenuto calorico la rendono del tutto inadatta a chi segue una dieta dimagrante.
I cornflakes  sono composti da ingredienti ipercalorici come lo zucchero
Bisogna quindi fare molta attenzione al tipo di cornflakes che si acquistano, quelli con tanto cacao e molto zucchero è meglio lasciarli sullo scaffale - tra gli ingredienti non devono comparire diciture del tipo: "grassi vegetali idrogenati" e/o "oli tropicali" e/o la sigla E seguita da un numero che indica l'impiego di additivi alimentari.
Le fette biscottate hanno un contenuto calorico superiore al pane a causa del  maggior contenuto lipidico necessario per favorire la tostatura. Proprio la qualità e la provenienza dei grassi impegnati nella lavorazione va attentamente valutata prima dell'acquisto. Anche in questo caso se tra gli ingredienti compaiono scritte del tipo: "margarina" "grassi vegetali idrogenati" "olio di colza" "oli tropicali" meglio orientarsi verso un altro prodotto. L'assenza di conservanti, l'aggiunta di ferro e vitamine e l'impiego di farine integrali sono invece fattori che ne accrescono la qualità.
I biscotti sono buoni anzi buonissimi ma ipercalorici e poco sazianti. Provate a pesarli, scoprirete che ne bastano pochi per raggiungere le 500 calorie. Occhio anche alle merendine..
ALLORA COME INIZIARE LA GIORNATA IN MODO SANO?
                                                                         

 Sostituire il caffè con caffè d’orzo,thè bancha o kuchika,con ridottissima quantità di caffeina, thè verde quest’ultimo utilizzato per disintossicare l’organismo, latte e yogurt di soja, latte di riso o avena;malto e miele come dolcificanti;riso soffiato.
frutta: un alimento perfetto per la colazione: è leggero, non contiene grassi, ma fornisce vitamine, fibre, antiossidanti e glucidi. la frutta è facile da digerire ed aiuta a disintossicare l'organismo.
Albicocche – vitamina A, C, potassio, hanno una grande capacità di combattere tumori provocati fa fumo di sigaretta e tumori al pancreas
Uva fresca – potassio, vitamina A
Banana – potassio, vitamina A, fosforo, vitamina C e B;
succhi  di frutta: attenzione, succo di frutta e non bevande zuccherate. il succo di frutta naturale non fa ingrassare, e ha proprietà simili a quelle della frutta;
pane e marmellata: il pane, preferibilmente integrale, è ricco di fibre ed amidi, poco calorico ed abbastanza saziante. la marmellata contiene zuccheri semplici, che garantiscono una buona quantità di energia da usare nella mattinata;
frutta secca: contenente proteine, acidi, grassi essenziali, è utilissima per ridurre il colesterolo e bilanciare gli apporti nutritivi. Alcuni esempi di frutta secca?Nocciole - contengono omega6, vitamina6, selenio, vitamina b6, b1, b2, flavonoidi( per prevenire malattie cardiovascolari,
Pistacchi – fosforo e potassio
Arachidi – proteine, vitamina B, E, Sali minerali
Mandorle - ricche di calcio, magnesio,vitamina E

1 commento:

  1. Giuste considerazioni, per anni durante gli studi ho messo giù soltanto del tè senza mangiare nulla!

    RispondiElimina