Presentazione Blog!

Grazie per avermi scelto!!!

Il mio blog si occupa di aiutarti ad affrontare ciò che ti impedisce di Vivere la Vita che meriti. All'interno troverai suggerimenti e consigli per avere il meglio dalla Tua Vita... ( anna-lifecoach)

lunedì 23 gennaio 2012

Le 4 stagioni della vita

La vita ed il nostro cammino sono come le stagioni: non potete cambiare le stagioni, non si può prendere 5 stagioni, 3 estati e nessun inverno. Potete cambiare, annullare tutto e distruggere tutto per ricominciare. Non siamo un albero, non dobbiamo attecchire le nostre radici; NOI siamo la chiave della nostra vita.Regolate le stagioni. L’inverno viene dopo l’autunno, la recessione, dopo l’espansione; ci sono vari tipi d’inverno: malattia, delusione, inverni sociali ed inverni morali.

COSA POSSO FARE?
Non esiste inverno dal quale non riuscire ad uscirne. La stagione successiva è la primavera, presto o tardi arriva, tenete duro quando la strada è buia. Ciò non significa che andrà tutto bene durante il raccolto. Tutto passa, la vita è breve …
L’estate è un tempo di sfida, nutrite i valori della vostra vita, non siate incauti, date alle persone quanto di meglio avete, non prendete scorciatoie, siate come una madre: sono le persone che vi fanno sentire ricchi. Come un padre dovete fare attenzione ai vostri nemici, nemici della libertà, della democrazia, della libera impresa. Abbiamo a che fare con nemici dentro di noi:
 l’INDIFFERENZA- non fate le cose a casaccio, scrollatevi di dosso le negatività, uscite dal letargo; l’intensità con la quale abbiamo raccolto i nostri frutti, sia d’esempio;
l’INDECISIONE e il DUBBIO: il cinismo è ciò che dobbiamo sfidare. Se succede a me di sbagliare succede a tutti, non mettete in dubbio le vostre capacità; tutto questo vi fortifica;
 le PREOCCUPAZIONI: devono mettere in allarme ma non sopraffarvi. Prendete le preoccupazioni e mettetele con le spalle al muro. Se sarete prudenti in Primavera non sfiderete il rischio.
Non siate creduloni o troppo prudenti, nemmeno pessimisti: la coppa è mezza vuota, ma è anche mezza piena, l’opportunità è la faccia della vita. Smettete di lamentarvi: le lamentele non devono gestire la vostra vita; non diventate la vostra propria vittima.
Ecco l’ultima stagione, la stagione del raccolto: l’Autunno. Arriverà anche il vostro raccolto, voglio che ricordiate tutti le esperienze della vostra vita, perché esse formeranno la vostra vita. Dovete accettare il vostro raccolto con tutte le vostre responsabilità.
LE PARTI CHE RAPPRESENTANO LE STAGIONI
PARTE FISICA: il corpo e la mente funzionano insieme, la nutrizione vi dà vigore e vitalità. Insegnate al vostro corpo a nutrirsi, come fosse un tempio antico. Rafforzate il vostro corpo: bisogna avere un corpo sano per avere vitalità e vigore. Dio guarda l’interno, la gente guarda solo l’esterno. Se siete credenti non tralasciate e mettete in pratica la vostra spiritualità: molta gente tralascia la consistenza, la perseveranza ed il nutrimento.
LA MENTE- Gli esseri umani non possono vivere di solo cibo, hanno bisogno anche di addestramento. Le parole sono come lampada che getta luce sul percorso. Siate la luce del mondo. Imparate a dirvi: LO FARO’.
Lasciate che le emozioni vi tocchino, riflettete su ciò che avviene, ascoltate e “ribobinate” il nastro: concedetevi del tempo per riflettere. Il vecchio testamento dice che se si lavora 6 anni il 7 ci si riposa, ciò per valutare i prossimi anni. Andate nel vostro armadio ed allontanate le negatività; la saggezza non vale se non viene messa in pratica, ci dà idee giuste per andare avanti, prendere le idee e metterle in pratica.
SVILUPPATE L’ABILITÀ DI CONDIVIDERE
Perché imparare? Perché studiare? Perché mettersi in discussione? Perché svilupparsi? Voi siete gli unici a conoscere le risposte. Dovete ritrovarvi con la vostra famiglia e decidere della vostra via. Perché?Perché no! Perché non scoprire e sapere che genere di persona potreste diventare, che genere di persone conoscerò e quali mi influenzeranno. Perché non voi?Perché non adesso? Alimentate la fiamma.

             “…Senza una visione non siamo nulla,senza un sogno non siamo nulla”





0 commenti:

Posta un commento