Presentazione Blog!

Grazie per avermi scelto!!!

Il mio blog si occupa di aiutarti ad affrontare ciò che ti impedisce di Vivere la Vita che meriti. All'interno troverai suggerimenti e consigli per avere il meglio dalla Tua Vita... ( anna-lifecoach)

martedì 7 febbraio 2012

Sai come respiri?

Se respiri nel modo giusto, ossigeni meglio l'organismo e gli assicuri la carica per un rientro sprint. Le vacanze sono finite e c'è bisogno di tornare alla normalità, per riprendere i ritmi di sempre. Farne il pieno è semplicissimo: basta controllare il respiro. Se consapevole e profondo, infatti, immette nel tuo organismo più ossigeno, favorisce la circolazione, massaggia gli organi interni, ti aiuta a superare stress e stanchezza e scioglie le tensioni nel tratto lombare. in più
 migliora la percezione che hai del tuo corpo.
Quando inspiri, i muscoli intercostali si accorciano e le costole si sollevano. Nello stesso tempo il diaframma si contrae, si appiattisce e permette la dilatazione e l'allungamento della gabbia toracica. In questo modo i polmoni si espandono e si riempiono d'aria.
Poi, segue la fase di espirazione: il diaframma si rilascia, la gabbia toracica si riduce e comprime i polmoni che, sono costretti a "svuotarsi". Si tratta di un meccanismo naturale e spontaneo; i movimenti devono essere lenti, per poter concentrare sulle sensazioni che ti trasmette il tuo corpo.
Ma quali sono i sintomi o patologie legate ad una cattiva respirazione? Stanchezza, debolezza, crampi, cattiva circolazione, formicolii, perdita di memoria, dolori notturni.
Allora come si respira?

Sarebbe opportuno eseguire almeno 10 corrette respirazioni, gli addetti ai lavori l'abbreviano con una formula:
 1:4:2
oppure
5:20:10
Adesso ve lo spiegherò meglio: mettetevi comodi, potete respirare mentre fate altre mansioni ( se no sareste già morti!).
 Ponete una mano all'altezza della vostra pancia come se fosse una grande sacca da riempire. Cominciate ad inspirare contando mentalmente da 1 a 5, sentendo così il volume riempirsi. Trattenendo il respiro, contate fino a 20, per poi buttare fuori tutta l'aria contando questa volta da 1 fino a 10.
Vedrete poi con il tempo che questa respirazione diaframmatica vi risulterà semplice e naturale.

0 commenti:

Posta un commento